mercoledì 30 luglio 2014

Angels Ristorante in Lecce: Il Cardinale Salvatore De Giorgi a cena da noi ... all'Angels Ristorante!!!

Angels Ristorante in Lecce: Il Cardinale Salvatore De Giorgi a cena da noi ... all'Angels Ristorante!!!

Nerocavo la personale di pittura di Paola Scialpi arriva a Sannicola (Lecce)



Si chiama Nerocavo la nuova personale di pittura dell’artista Paola Scialpi che fa tappa a Sannicola (Lecce) in occasione della Rassegna Estate a Sannicola presso il Frantoio Ipogeo di via Roma a Sannicola (Lecce) dal 1 al 12 agosto 2014.  Presenta l’artista Stefano Donno. Interverrà il Sindaco del Comune di Sannicola Dott. Cosimo Piccione e l’Assessore alla Cultura del Comune di Sannicola Dott. Marzio Molle. Inaugurazione 1 agosto 2014 ore 20,00.
Le opere in esposizione sono ispirate alla nuova raccolta di poesie di Stefano Donno dal titolo per l’appunto Nerocavo di prossima pubblicazione per Lupo editore. Si tratta di un percorso cromatico, poetico e poietico che scandaglia l’esistenza nella sua totalità, senza trascurare nessun moto dell’animo e del cuore. Ogni opera rigorosamente in bianco rosso e nero, presenta un punto di partenza formale che è quello del corpo e del viso. L’artista sceglie questi due soggetti fondamentali per comunicare la sua visione onnicomprensiva dell’esserci nel quotidiano, uno scandaglio puntualissimo dell’influenza destinale che la vita scrive sulla pelle di ciascuno di noi, un’indagine a largo spettro delle zone d’ombra che si nascondono tra le fitte maglie dei tracciati biografici delle persone, che costruiscono nel Bene e nel Male, o forse al di là del Bene e del Male, mondi, storie, forse splendide mitopoiesi in bilico tra Amore e Morte. Le opere dell’artista Paola Scialpi hanno solleticato la sensibilità estetica e creativa di un grande orafo designer come Gianni De Benedittis (futuroRemoto) che per l’occasione ha realizzato un gioiello che ha chiamato Nerocavo, come suo omaggio alle opere dell’artista Paola Scialpi.
Nerocavo componimento poetico tratto dalla raccolta poetica di Stefano Donno di prossima pubblicazione per Lupo editore – “Quel nero senza fine e ancora nero /che sprofonda e scurisce il cuore /nero se di luce non splende che /nero lo strappo tende per sempre /nero che nella mente s’addolcisce/nero dunque ormai spasmo puro/s’addice al nero la vita che imparo/l’abisso nero che è fiele allo sguardo/nero enorme e senza tempo nero/come nero l’orgoglio fiero al passo/germoglio chiaro forse nero spero/io che non più fedele alla notte credo/nero il mio cuore voglio e prego /nero amore mio nero il mio cuore/stempero al disfoglio e all’abbaglio/dei tuoi occhi chiari il grido nero/per lungo tempo tenuto al laccio/e non altro chiedo se non quel nero /e ancora nero per me dentro il corpo/godimento puro lo sento nero se guardo/nero che su me come coltre scende sul corpo/nero per una boccata d’ossigeno nero /almeno stento per poco allo sguardo/poi cado malamente poi rido e scompaio”
Paola Scialpi, artista salentina, ha esposto nella sua carriera pluriquarantennale nelle più importanti gallerie d’Italia: dallo Studio D’Ars di Milano alla Galleria d’Arte La Scaletta di Matera. A livello internazionale ha esposto negli Emirati Arabi Uniti presso lo Shariah Art Contemporary Museum, e a New York presso la Broadway Gallery. Autrice di saggi sull’intercultura, di recente è stata inserita nel catalogo curato da Luciano Caramel per Giorgio Mondadori dal titolo “Mille Artisti a Palazzo”. Attualmente dirige l’Overeco Academy e Workshop in via Casetti 2 a Lecce. Si ringraziano per l’amichevole collaborazione Gianni De Benedittis per futuroRemoto gioielli, Oronzo Fari per la fotografia, Antonio Caporale per la grafica.
Orari di apertura dalle 18,30 alle 22,00

Palestrina (Roma) - Borghi d'Italia (Tv2000)

Ortofrutta d'Italia arriva a Torino

Napoli - Fratelli d'Italia: "De Magistris sindaco scaduto" (30.07.14)

martedì 29 luglio 2014

Stefano Delacroix con il suo Nigredo (I Libri di Emil) al Lido Marinelli per la rassegna Letture al Tramonto



Il 31 luglio 2014 alle ore 20,00 presso Lido Marinelli a San Gregorio (Patù – Lecce) per la rassegna Letture al tramonto versi e musica a cura di Luigina Paradiso e organizzata dalla Libreria Idrusa di Alessano, ci sarà la presentazione del libro Nigredo ( I libri di Emil) di Stefano Delacroix studioso ed esperto di esoterismo e misticismo esoterico . Presenta l’autore Paolo Vincenti.
Vincent Fernand Daudet, guaritore e realizzatore di pozioni della salute, è un uomo dal passato oscuro, orfano d’arte (il padre era un uomo ‘vissuto pericolosamente’ a metà tra la medicina e l’alchimia esoterica), trafugatore di cadaveri, frequentatore di bettole, avvezzo a miasmi e sollazzi nei postriboli di una Parigi mefitica e pestilenziale, salvatore di fanciulle pudiche, amante di donne fedifraghe, amico di ladri e impostori. Il destino che Vincent ha cucito addosso è quello iniziatico dell’alchimia e dei sentieri esoterici dello spirito. Uno spirito che combina elementi di chimica, fisica, astrologia, medicina, misticismo e religione. L’obiettivo del protagonista è la conquista dell’onniscienza e la creazione di un rimedio a tutte le malattie. E la vita eterna…
Stefano Delacroix è nato a Taranto nell’agosto del 1966, da genitori leccesi. Dopo una lunga militanza giovanile con la band The Act, prodotto da Mimmo Locasciulli pubblica tra il ’94 e il ’97 due album solisti, Ribelli e La Legge Non Vale (ed. Hobo, distribuzione Sony Music). Dedicatosi alla letteratura, pubblica nel 2007 Peristalsi (ed. Il Foglio) e La Memoria del Mare (ed. La Riflessione), nel 2009 Il Sesto (Lupo Editore), raccolta di racconti noir uscita in seconda edizione nel 2012.

Infoline 3665051358


L’Importo della ferita e altre storie. Frasi veramente scritte dagli autori italiani: Faletti, Moccia, Volo, Pupo e altri casi della narrativa contemporanea di Pippo Russo (Edizioni Clicky) per la rassegna C’E’ a Copertino



Città di Copertino, Assessorato alle Politiche Culturali, Promozione del territorio, Turismo, Politiche giovanili, Rassegna C’E’ / Copertino Estate 2014 – Rassegna Caratteri presentano il 30  luglio 2014 ore 20,00 presso l’Atrio Palazzo di Città in via Malta 16 a Copertino il libro L’Importo della ferita e altre storie. Frasi veramente scritte dagli autori italiani: Faletti, Moccia, Volo, Pupo e altri casi della narrativa contemporanea di Pippo Russo (Edizioni Clicky). Presentano Giovanna Albi e Maria Cristina Marroni.
Sapevate che le ferite hanno un importo? E che dalla dissoluzione dell'ex Unione Sovietica è nata "la repubblica kazara", i cui cittadini non possono che essere definiti kazzari? E che negli occhi di un uomo appena ammazzato si può leggere al tempo stesso sorpresa, delusione e estasi? Volete sapere quanti spot pubblicitari non occulti comprate pagando il prezzo di copertina di un libro? Questo e molto altro troverete nelle pagine di questo volume. Scritto dall'inventore della rubrica sportiva «Pallonate» (nata sul «Manifesto» e successivamente ospitata da «l'Unità» e dal «Fatto Quotidiano») con l'applicazione dello stesso metodo: una lettura scrupolosa del testo e il commento dei suoi vizi. Che possono andare dallo strafalcione grammaticale all'eccesso d'enfasi, dalle incongruenze ai nonsense, dallo humour raggelante a quelle misteriose improprietà che sembrano proprio essere il frutto di traduzioni mal riuscite da lingue straniere. Tutto ciò viene minuziosamente riportato nelle pagine di questo libro. Nel quale non ci si occupa di critica letteraria, e in cui l'unico giudizio di qualità viene dato con gli occhi del lettore, e non del giornalista culturale. La bussola che guida l'operazione è il confronto col testo. E nulla più di esso può essere spietato per un autore.







Trovata una sega spettacolo di Antonello Taurino a Copertino per la rassegna C’E’



Città di Copertino, Assessorato alle Politiche Culturali, Promozione del territorio, Turismo, Politiche giovanili, Rassegna C’E’ / Copertino Estate 2014 – Rassegna Caratteri presentano il 30  luglio 2014 ore 22,00 presso il Mercato Coperto di Copertino lo spettacolo teatrale a cura di Antonello Taurino Trovata una sega. La leggenda la conoscono tutti, a Livorno: nel 1909 Modigliani pare avesse gettato nel Fosso Reale alcune sue sculture. Ma quando nel 1984, per celebrarne i cent’anni dalla nascita, il Comune azzarda il temerario recupero, avviene la pesca miracolosa di tre teste. Arrivano a Livorno le tv di tutto il mondo! I maggiori critici d’arte non hanno dubbi a sancire: “Sono dei capolavori, sono di Modigliani!”. Dopo un mese venne fuori che non eran proprio di Modigliani…
Antonello Taurino - Nato nel 1980, è attore, comico e autore. Diplomato nel 2008 nel Master triennale “SAT” al GITIS (Mosca) di J. Alschitz, dal 2003 è comico in varie edizioni dello show tv Zelig, portando il suo recital Comedian anche all’estero. Vari gli spettacoli come autore, attore e regista: Il Diavolo da F. Dostoevskij (Premio Calanchi 2009); Miles Gloriosus (Premio Miglior Regia al Festival Calandra 2011), il cui testo è stato pubblicato con prefazione di Franca Rame.


Info Assessorato alla Cultura 3296444202
Comune di Copertino - Provincia di Lecce - 73043 COPERTINO (Lecce) - Via Malta, 10 - Tel. 0832 93 83 11 (centralino) - Fax. 0832 93 35 22
Posta Elettronica Certificata - Email: info@comune.copertino.le.it

Royalties e patto di stabilità. Forza Italia presenta provvedimento.

San Vito Romano (RM) - Borghi d'Italia (Tv2000)

lunedì 28 luglio 2014

FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE ARTI A COPERTINO (LECCE) AL SUO TERZO APPUNTAMENTO PER LA RASSEGNA C’E’



L’International Arts Company, associazione no-profit da diversi anni impegnata nella promozione dell’Arte in tutte le sue forme e manifestazioni, in collaborazione con Città di Copertino, Assessorato alle Politiche Culturali, Promozione del territorio, Turismo, Politiche giovanili, per la Rassegna C’E’ / Copertino Estate 2014 organizzerà, nei mesi di luglio e agosto 2014, la 3^ edizione del “FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE ARTI”, con artisti di fama internazionale e una serie di convegni, prime mondiali assolute ed esecuzioni live, che spazieranno dalla lirica alle sonorità latine, dallo spirituale alle melodie napoletane.

Il Festival si aprirà il 29 luglio, alle ore 21:00, con la tavola rotonda “LO SPAZIO SUONANTE”, presso l’ex Convento delle Clarisse. Al dibattito prenderanno parte il M° Peppe Vessicchio, il dott. Angelo Carlo Licci, il prof. Salvatore Colazzo, l’architetto Johan Linton. Si dialogherà sul tema della “Bioarmonia”: «ogni elemento da cui è costituito l’universo vibra per suo conto ma in armonia col tutto, pena la morte. Favorire le consonanze è un’opera spirituale».

 La splendida cornice del Castello Aragonese ospiterà, il 31 luglio, “NIGHT OF THE DREAMS - Gran galà lirico”, una serata all’insegna dell’eleganza, del bel canto e del made in Italy, che celebrerà le pagine più celebri della lirica italiana: dal “Barbiere di Siviglia” di Rossini a “L’elisir d’amore” di Donizzetti, dalla “Carmen” di Bizet alla “Traviata” e “Rigoletto” di Verdi. A esibirsi il tenore Salvatore Cordella, reduce dallo straordinario successo al Metropolitan Opera di New York, che lo ha visto interpretare il ruolo di Nemorino ne “L’Elisir d’amore” di Gaetano Donizzetti. Il tenore sarà affiancato da grandi interpreti del panorama lirico nazionale: il soprano Giacinta Nicotra, il bass-baritono Cesidio Iacobone e il mezzo-soprano Antonella Colaianni. Gli artisti saranno accompagnati dall’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari diretta dal M° Eliseo Castrignanò.

Durante la serata sarà assegnato il premio “Giovani emergenti 2014”.
Sarà sempre il Castello Angioino a ospitare, il 3 agosto, la serata dal titolo “MISSA PRO ANIMA e PARENTI LATINI”, che celebrerà una speciale commistione tra sacro e profano. Verrà, infatti, presentata in prima mondiale la “Missa pro anima”, integralmente curata dal M° Peppe Vessicchio, «una composizione musicale che si propone di travalicare ideologicamente l'ecumenismo rivolgendosi all'Anima, vero e unico elemento identitario dell’essere, emblema di spiritualità, priva di appartenenze religioso-culturali, in grado di offrirsi all'ascolto attraverso quei sensi che prescindono dal "fisico". In virtù della sua Universalità, l’opera, suddivisa in dieci sezioni, è stata scritta in sei lingue diverse, distanti tra loro nel tempo e nello spazio: greco antico, latino, inglese, francese, arabo e sanscrito». A seguire, “Parenti Latini”, una frizzante produzione che intende mettere in risalto la linea di congiunzione tra una serie di compositori imparentati tra loro per forme espressive collegabili alla matrice latina, tra i quali: Granados, De Libes, Piazzolla, Bacalov e Bach. Le loro creazioni, e quelle di altri autori contemporanei, appositamente trascritte dal M° Peppe Vessicchio per il quintetto d'archi "Sesto Armonico" e la fisarmonica classica di Antonio Loderini, daranno vita ad un programma vario e affascinante. Il Festival, che proseguirà a fine agosto, con una serata a Galatina dal titolo “Napoli”, e a dicembre col “Concerto di Natale”, è patrocinato dal Ministero dei Beni Culturali, Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Copertino e Comune di Galatina.

 Per info e biglietti chiamare al 329/4217578

facebook page: International ARTS Festival
twitter page: Festival delle Arti (@fartival)

Info Assessorato alla Cultura 3296444202

Comune di Copertino - Provincia di Lecce - 73043 COPERTINO (Lecce) - Via Malta, 10 - Tel. 0832 93 83 11 (centralino) - Fax. 0832 93 35 22

Posta Elettronica Certificata - Email: info@comune.copertino.le.it