venerdì 19 dicembre 2014

Un mondo di relax ti aspetta per queste feste da Arthotel & Park 4 by Clarion Collection



Carissimi, per queste feste regalatevi un mondo di relax e benessere da Arthotel & Park 4 by Clarion Collection a Lecce. Chiamateci e insieme sceglieremo il miglior modo per rendere le vostre feste indimenticabili
Ecco le nostre proposte
Capodanno 2015 con noi  - http://www.arthotel-lecce.it/node/226

Per info e prenotazioni: 0832/214214   

Arthotel & Park 4 by Clarion Collection  - Alle porte della città Barocca per eccellenza: Lecce, nasce il nuovissimo Arthotel & Park 4 by Clarion Collection, dallo stile artistico e innovativo. L’accogliente hotel, realizzato interamente in tufo, pietra leccese e materiali unici originari del Salento, si inserisce armoniosamente nel territorio per regalare vacanze, soggiorni business nel segno del benessere. Tutti gli ambienti sono resi luminosissimi dalle grandi vetrate che seguono il perimetro dell'hotel e che fanno penetrare i raggi del sole rendendo l’ambiente magico e unico. Ciò che caratterizza Arthotel & Park Lecce by Clarion Collection è la cura dei particolari ma soprattutto la qualità dei servizi. Due ettari di parco circondano l'hotel: agrumi, fichi, melograni affiancano le fontane che ornano la struttura realizzata con materiali tipici del territorio. 

Pastena (FR) - Borghi d'Italia (Tv2000)

mercoledì 17 dicembre 2014

Parrucchiere - Tagliati per il successo parrucchiere Lecce: Gianni e Andrea Sasso parrucchieri tagliati per il successo uomo e x donna, taglio e acconciatura, colorazione e trattamenti per il capello, extension laser

Parrucchiere - Tagliati per il successo parrucchiere Lecce: Gianni e Andrea Sasso parrucchieri tagliati per il successo uomo e x donna, taglio e acconciatura, colorazione e trattamenti per il capello, extension laser

Stefano Spagnulo con il suo Pneumo City da Overeco Academy & Workshop a Lecce



Il libro Pneumo city. La città polmonare di Stefano Spagnulo (Aldenia) sarà presentato presso  Overeco Academy & Workshop di Paola Scialpi in via Casetti 2 a Lecce il  20 dicembre 2014 alle ore 18,30. Dialoga con l’autore il Dott. Maurizio Toraldo

Negli ultimi anni il progresso scientifico e tecnologico delle società occidentali ha determinato lo sviluppo di modelli culturali e comportamentali complessi che hanno influenzato e cambiato il modo in cui la cultura medico-scientifica è recepita da ogni individuo. L'approccio scientifico globale allo studio delle malattie ha evidenziato gli stretti rapporti tra la dimensione scientifica individuale e dimensione sociale/culturale nello sviluppo delle malattie. Il volume affronta il problema della divulgazione/comunicazione scientifica attraverso l'invenzione letteraria che si pone come punto di forza nella capacità di diffusione delle informazioni mediche e biologiche. Attraverso la letteratura l'autore, ha saputo costruire delle metafore letterarie che sono in grado di guidare il lettore a leggere la complessità del corpo umano con l'intento didattico e culturale di diffondere l'amore per la medicina e la scienza. La narrazione letteraria costituisce la descrizione scientifica in un intreccio linguistico e metaforico ricco di spunti spirituali normativi e scientifici. Il contributo letterario-scientifico attuale si pone in linea con un linguaggio scientifico creativo a finalità divulgativa.

INGRESSO LIBERO
Info
Percorsi di donna –  http://paolascialpi.blogspot.it/

martedì 16 dicembre 2014

Pacchetti e lastminute | www.arthotel-lecce.it

Pacchetti e lastminute | www.arthotel-lecce.it

Esce per i tipi di Lupo Editore la raccolta poetica nerocavo di Stefano Donno




nerocavo è una raccolta poetica densa, stratificata, una vera e propria catàbasi negli strati più profondi della vita. L’intero corpo poetico è l’allegoria di un viaggio interiore per versi che l’autore compie in bilico tra l’esoterico e l’essoterico, ovvero il salto di coscienza da uno stato esistenziale in cui si ha la consapevolezza della fine di ogni cosa, alla trasmutazione in un’altra dimensione spirituale, già proiettata verso l’eternità. Ma il percorso non è esente da ostacoli, e i versi sembrano poi improvvisamente deviare, quasi ad assumere una propria e autonoma intelligenza tanto da disegnare un’altra geografia emozionale che riscrive una destinalità diversa, che ripete all’infinito se stessa, quasi fosse un eterno “initium”. nerocavo è impreziosito dalle opere dell’artista Paola Scialpi, dalla prefazione di Alessandra Peluso e dalla post-fazione di Vittoria Coppola, ed un omaggio di sentita vicinanza in tonalità nerocavo al percorso poetico/esistenziale del poeta Enzo Mansueto.

Stefano Donno (1975) si è laureato nel 2005 in Filosofia presso l’Università degli Studi di Lecce. Sue poesie sono inserite in numerose antologie e suoi articoli e saggi sono apparsi su importanti riviste nazionali e internazionali. Pubblicazioni: Sturm and Pulp (Lecce, 1998); Edoardo De Candia, considerazioni inattuali (Lecce, 1999); Se Hank avesse incontrato Anais (Lecce, 1999); Monologo – + (Copertino, 2001); Sliding Zone (Lecce, 2002); L’Altro Novecento – giovane letteratura salentina dal 1992 al 2004 (San Cesario, 2004); Ieratico Poietico (Nardò, 2008); Dermica per versi (Faloppio, 2009); Mendica Historia (Lecce, 2010); Corpo Mistico (Roma, 2010); Prezzario della rinomata casa del piacere (con Anna Chiriatti, Martignano, 2011); A Sud del Sud dei Santi a cura di Michelangelo Zizzi (Faloppio).

Paola Scialpi, artista salentina, ha esposto nella sua carriera pluri-quarantennale nelle più importanti gallerie d’Italia: dallo Studio D’Ars di Milano alla Galleria d’Arte La Scaletta di Matera. A livello internazionale ha esposto negli Emirati Arabi Uniti presso lo Shariah Art Contemporary Museum e a New York presso la Broadway Gallery. Autrice di saggi sull’intercultura, di recente è stata inserita nel catalogo curato da Luciano Caramel per Giorgio Mondadori dal titolo Mille Artisti a Palazzo. Attualmente dirige l’Overeco Academy e Workshop in via Casetti 2 a Lecce.

“Quel nero senza fine e ancora nero // che sprofonda e scurisce il cuore// nero se di luce non splende // che nero lo strappo tende per sempre // nero che nella mente s’addolcisce// nero dunque ormai spasmo puro // s’addice al nero la vita che imparo // l’abisso nero che è fiele allo sguardo [...]”

Revere (MN) - Borghi d'Italia (Tv2000)

lunedì 15 dicembre 2014

Home Ottica Salomi

Home

Bloody Rome. Ricordi dall'Epidemia Z” di Agostino Palmisano (Arkadia Editore) alla Bookish di Lecce



La libreria Bookish di Lecce in via Cesare Battisti 22, in collaborazione con l’Ass. Arcadia Lecce, mercoledì 17 dicembre 2014 alle ore 18,30 presenta il nuovo libro di Agostino Palmisano dal titolo “Bloody Rome. Ricordi dall'Epidemia Z” (Arkadia Editore). Interverranno Valentino Zanzarella (Presidente dell’Ass. Arcadia Lecce) e Stefano Donno (scrittore e critico letterario)
L’ispettore Marcus Conti Perez lavora in una Roma post-epidemia sanificata grazie al vaccino che immunizza dal Solanum, il terribile virus che ha riportato in vita i morti e che per poco non ha spazzato via l’intera umanità. Il vaccino ha funzionato, ma a lungo termine gli effetti collaterali potrebbero essere peggiori della piaga. Anche Marcus, attraverso la lenta necrosi della gamba, comincia a subirli. Intanto però la “vita” continua e, mentre gli zombi veri, “i rossi”, sono scomparsi, la popolazione umana al di sopra dei vent’anni si è trasformata in qualcosa di diverso. Nella Città Eterna, Marcus viene chiamato a indagare su uno strano caso: una stanza d’albergo colma di cadaveri che, apparentemente, si sono sbranati a vicenda. Eppure dovrebbero essere tutti immuni dalla malattia. Comincia da qui la difficile ricerca di una verità che lo porterà a scoprire una terribile organizzazione intenta a diffondere una versione del Solanum potenziata e ancora più letale. Tra colpi di scena, azione e depistaggi, una storia emozionante, intensa, che rivela un personaggio molto particolare, assolutamente fuori dalle righe, in un’atmosfera dalle tinte cupe e apocalittiche. Con Bloody Rome si inaugura una trilogia di romanzi ambientati nel mondo dei “non morti” e di una civiltà stanca e depressa che tenta di tutto per sopravvivere.

Agostino Palmisano, nato a Castellaneta, vive in Puglia. È scrittore, blogger, musicista. Ha esordito nel 2000 con la poesia, è stato finalista al Concorso Letterario Internazionale “Cuore di tenebra” 2006 con la sua antologia poetica Qualcosa di orfico (Edizioni Clandestine). Nel 2007 ha pubblicato la raccolta Una volta ero strafatto (Edizioni Clandestine). Nella narrativa esordisce nel 2009 con il romanzo Taranto-Firenze. Monologo dell’ultimo dei pazzi (Lupo Editore). Nel 2014 inaugura la trilogia zombie Ricordi dall'Epidemia Z, il cui primo episodio pubblicato da Arkadia nel novembre 2014 si intitola Bloody Rome.
telefono  0832-306676

Arkadia Editore