mercoledì 30 marzo 2016

Elezioni Roma, tra astensionismo e malcontento: chi vince si brucia? Vox...

Guerrigliera di Eliana Forcignanò (iQdB Edizioni di Stefano Donno) domani 31 marzo 2016 all’Est Cafè 2 di Copertino






















La presentazione del volume Guerrigliera di Eliana Forcignanò (iQdB Edizioni di Stefano Donno) si terrà il 31 marzo 2016, ore 20,30 presso Est Cafè 2 in Via Re Galantuomo, 108 a Copertino  (LE).  Interverranno con l’autrice : l’editore Stefano Donno, Anastasia Leo,  e con Lucia Cordella, Valentina Chiriatti e Salvatore Quagnano (dell'Ass. VeleRacconto).
Scrive Mauro Marino nell’introduzione: “Questa è poesia guerrigliera, muove all'attacco, porta il colpo dove è utile e necessario portarlo e le emozioni temprano un sentire desto, sempre presente: sempre vivo! Conosco da tempo l'esercizio poetico di Eliana Forcignanò, la ricerca che muove le sue parole, la saggezza con cui calibra la sua conoscenza di filosofa. La poesia è alleata della filosofia, è spalla parlante del pensiero, voce e mano, strumento dell'agire, del divulgare in "basso" ciò che l'animo muove. Poesia efficace di chi conosce le parole e sa usarle, sa metterle nel suono per mutarle in coro.” I versi : “Se un giorno cercherete i poeti // quando dispersi e amareggiati // vi volgerete alla vostra vita // trovandola vuota vana vecchia // non rovistate tra gli scaffali // delle pubbliche biblioteche. // Non vi spaventino // pagine spesse e polverose. // Non perdetevi nelle grandi // rivendite alla moda luccicanti // di ultime novità editoriali. // Non consultate l’antiquario // pronti a pagare a peso d’oro // il volume autografato. // Se mai cercherete i poeti // pescate nelle vostre case // qualche strano libro dimenticato // una vecchia antologia di scuola // l’opuscolo che vostro padre pagò // tremila lire alla festa patronale. // Cominciate da quelle poche righe // mischiate nomi noti e senza gloria // scegliete un verso e scrivetelo // su un pezzo di carta inutile // mandatelo a memoria. // Perché i poeti sono inutili // se qualcuno non li ricorda // almeno per un verso. // Perché non tutti i poeti // campeggiano nelle letterature // togate e illustri. // Perché non tutti i poeti // sono morti poveri o suicidi. // Se un giorno cercherete i poeti // cercate quei pazzi che negano // di scrivere per cambiare il mondo”. Eliana Forcignanò, poetessa e prosatrice, è nata nel 1983 a Lecce ove tuttora risiede. Laureata in Storia della Filosofia, è attualmente iscritta all’Albo dei pubblicisti di Puglia: si dedica al giornalismo, collaborando con varie testate locali, da quando aveva diciotto anni, e alla scrittura creativa da sempre. Ha esordito nel 2007 con “Fiabe come rondini” (Lupo Editore) e nel 2011 “Fiato Corto” per LietoColle Libri. S’interessa di letteratura, psicologia, sociologia. Un suo saggio sull’antipsichiatria nel Sessantotto è apparso nel bollettino del Centro Italiano per la Ricerca Storico Educativa di Firenze.
iQdB edizioni di Stefano Donno  (i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)
Sede Legale e Redazione: Via S. Simone 74 73107 Sannicola (LE)
Mail - iquadernidelbardoed@libero.it
Redazione - Mauro Marino / Social Media Communications - Anastasia Leo, Ludovica Leo

martedì 22 marzo 2016

Belen a Che tempo che fa, Twitter insorge: quella frase non è piaciuta

Il vicesindaco di Lecce l’Avv. Gaetano Messuti presenta ad Arcadia Lecce Capire l’economia della Provincia di Lecce di Mauro Ragosta



Arcadia Lecce, l’Ordo Equestris Templi Arcadia, con l’Alto Patrocinio dell’Eurasian Inter Chamber  Camera della Cultura dei Popoli (Royal Diplomatic Academy for international relationship and Diplomatic Affairs) sono lieti di presentare il 24 marzo 2016 ore 18,30 presso la Sala Guenon dell’Ass. Arcadia Lecce in viale della Repubblica 21 il libro di Mauro Ragosta dal titolo Capire l’economia della provincia di Lecce (Salento d’Esportazione). Presenterà l’autore il Vice Sindaco della Città di Lecce, l’Avv. Gaetano Messuti.
Capire l’economia della provincia di Lecce di Mauro Ragosta è un volume racchiuso in 150 pagine, edito da Salento d’Esportazione in formato tascabile. E’ un breve compendio dedicato a chi non è uno specialista nelle materie economiche e tuttavia voglia comprendere le dinamiche del sistema di produzione e scambio del Basso Salento. Si tratta di un agile manuale divulgativo destinato a giornalisti, politici, dirigenti, neolaureati e laureandi, teso ad illustrare, settore per settore, tutti i comparti produttivi dell’economia locale. La specificità del volumetto consiste in una analisi di tutti i settori produttivi rilevanti, che sono passati in rassegna tra passato, presente e futuro: si proietta in un arco temporale che va dagli anni ’60 del secolo scorso, sino a intercettare le proiezioni del sistema per i prossimi dieci, quindici anni. Le previsioni sono state possibili in virtù della costruzione di un modello di sviluppo dell’economia locale, che si fonda sugli studi dell’autore, che per circa trent’anni, a partire dal 1985, ne ha scandagliato gli aspetti storici. Un’altra, e forse più rilevante specificità del lavoro, è rappresentata dall’analisi del comparto dell’arte, lo spettacolo e la cultura, che si presenta come prima riflessione a livello nazionale ed internazionale, sulla scorta dei primati leccesi degli ultimi quindici anni. Il comparto dell’arte, lo spettacolo e la cultura in provincia di Lecce, infatti, pare raggiungere posizioni di rilievo in ambito italiano e connotazioni di estrema avanguardia sotto gli aspetti economico e sociale, anche se a livello accademico e politico ciò non trova una precisa coscienza.

Mauro Ragosta, nato a Lecce, dove vive e opera dal 1998, come scrittore professionista, poeta, economista. Tra gli scritti poetici: Monsieur l'alchimiste (L'Officina delle parole, 2010); Diletti e delizie (Salento d'Esportazione, 2012); Salento mio. Poesie fotografiche (Salento d'Esportazione, 2014); Viaggio fra gli scrittori salentini (Salento d’esportazione 2015); oltre a numerosi saggi, scritti di economia e racconti

Info


domenica 13 marzo 2016

LE ECCELLENZE DEL TERRITORIO DI ARCADIA LECCE DEL 14 MARZO 2016



Le Eccellenze di questo appuntamento saranno: LA NUOVA FONDAZIONE NOTTE DI S. ROCCO DI TORREPADULI rappresentati per l’occasione dal Direttore Generale Dott. Cesare Vernaleone e il Direttore Artistico Dott.ssa Rosaria Ricchiuto; il periodico BEL PAESE rappresentato per l’occasione dal Dott. Andrea Colella; la FONDAZIONE PALMIERI DI LECCE rappresentata per l’occasione dal Dott. Elio Carriero e dalla Dott.ssa Giulia Palmieri; ORIONE COMUNICAZIONE rappresentata per l’occasione dal Dott. Gigi Orione; l’AZIENDA LEONE DE CASTRIS rappresentata per l’occasione dalla Dott.ssa Alessandra Leone De Castris; il DOTT. PROF. ANDREA TINELLI
Giunto al quinto anno di attività l’appuntamento istituzionale per l’assegnazione del riconoscimento “L’Eccellenze del Territorio” dell’ass. Arcadia Lecce, anche quest’anno sarà realizzato con il Patrocinio della Regione Puglia Assessorato Industria Turistica e Culturale gestione e valorizzazione Beni Culturali, Real Casa Dobryna, della Provincia di Lecce, e della Città di Lecce.
L’associazione Arcadia Lecce con l’Ass. Salento in Progress hanno voluto fortemente questo premio che ha tra i suoi obiettivi quello di far conoscere alla cittadinanza leccese e salentina, tutte quelle realtà imprenditoriali, associative, pubbliche e private che con il loro operato si sono contraddistinte nel sociale e nella promozione del territorio. L’appuntamento avrà cadenza mensile.
Nell’appuntamento del 14 marzo 2016 alle ore 19,00 presso la sala Conferenze dell’Ex Conservatorio S. Anna di Lecce in via Giuseppe Libertini 1 le Eccellenze di questo appuntamento saranno: Le Eccellenze di questo appuntamento saranno: LA NUOVA FONDAZIONE NOTTE DI S. ROCCO DI TORREPADULI rappresentati per l’occasione dal Direttore Generale Dott. Cesare Vernaleone e il Direttore Artistico Dott.ssa Rosaria Ricchiuto; il periodico BEL PAESE rappresentato per l’occasione dal Dott. Andrea Colella; la FONDAZIONE PALMIERI DI LECCE rappresentata per l’occasione dal Dott. Elio Carriero e dalla Dott.ssa Giulia Palmieri; ORIONE COMUNICAZIONE rappresentata per l’occasione dal Dott. Gigi Orione; l’AZIENDA LEONE DE CASTRIS rappresentata per l’occasione dalla Dott.ssa Alessandra Leone De Castris; il DOTT. PROF. ANDREA TINELLI
 “ In questo nuovo appuntamento delle Eccellenze del Territorio – dichiara Valentino Zanzarella Presidente di Arcadia Lecce –  ci sono personalità e aziende che hanno fatto la storia del Salento nell’ambito della medicina, della comunicazione, del giornalismo dell’arte e della cultura. Il nostro impegno rimane quello di promuovere, far conoscere, e far apprezzare realtà territoriali, aziende, personalità, e associazioni che hanno fatto dei loro sogni una missione di vita, e un esempio da seguire nel nostro splendido Salento”.
Interverranno – Le Eccellenze di questo appuntamento saranno: LA NUOVA FONDAZIONE NOTTE DI S. ROCCO DI TORREPADULI rappresentati per l’occasione dal Direttore Generale Dott. Cesare Vernaleone e il Direttore Artistico Dott.ssa Rosaria Ricchiuto; il periodico BEL PAESE rappresentato per l’occasione dal Dott. Andrea Colella; la FONDAZIONE PALMIERI DI LECCE rappresentata per l’occasione dal Dott. Elio Carriero e dalla Dott.ssa Giulia Palmieri; ORIONE COMUNICAZIONE rappresentata per l’occasione dal Dott. Gigi Orione; l’AZIENDA LEONE DE CASTRIS rappresentata per l’occasione dalla Dott.ssa Alessandra Leone De Castris; il DOTT. PROF. ANDREA TINELLI

L’associazione Arcadia Lecce anche per quest’anno fa inoltre appello alla comunità leccese e salentina acchè comunichi proposte di “eccellenze” alla mail <premioeccellenza@arcadialecce.it>
Per Info Arcadia Lecce – www.arcadialecce.it

giovedì 3 marzo 2016

“Ode al vento (Una historia de antípodas)”. Il nuovo libro bilingue di Pietro Berra debutta al Festival Internacional de Poesía "Benidorm & Costa Blanca" (Spagna)


























Un piccolo libro bilingue con una storia particolare debutterà questo fine settimana (da oggi  3 al 6 marzo 2016 ) in un nuovo festival di poesia che intreccia voci e storie poetiche da tutto il mondo, con 25 autori in rappresentanza di 11 paesi e 3 continenti, in procinto di riunirsi a Benidorm in Spagna (dall’Italia anche Flaminia Cruciani, Gianpaolo Mastropasqua e Tomaso Kemeny, promotori con Berra del Grand tour poetico, che festeggia la prima di una serie di tappe fuori dai confini nazionali, e Laura Garavaglia, presidente della Casa della poesia di Como e fondatrice del festival Europa in versi). “Ode al vento (Una historia de antípodas)” (42 pagine, 7 euro) del comasco Pietro Berra, alla sua diciannovesima pubblicazione in volume, la sesta in versi, propone un viaggio tra l’Italia e il Cile, che combina sogno e realtà, richiami poetici (un’eco di Neruda è presente, non a caso, fin dal titolo) e affettivi (la donna amata, che sulle ali della poesia si è trasferita da Santiago al lago di Como), stagioni della natura e della creatività umana, storie d’amore e di emigrazione. Il libro è inserito nella collana di poesia delle edizione I Quaderni del Bardo Edizioni curate da Stefano Donno, che puntano a recuperare il valore umano e sociale della parola poetica, vivendo nel rapporto diretto tra l’autore e il suo pubblico, fatto di incontri, più che di semplici presentazioni, anche a domicilio. E da una serie di incontri è nato questo libro: in primis quello tra Pietro Berra e Mirna Ortiz Lopez, che “Da opposti cieli guardavano / la stessa luna di novembre. // Lui dalla terrazza sospesa / tra il castello del Barbarossa / e le cime dei noci. / Lei sopra l’insegna del centro /commerciale di Ñuñoa” e poi con il poeta cileno (che vive tra la Svezia e la Romania) Mario Castro Navarrete, curatore della traduzione dei testi in castigliano con la collaborazione della Ortiz Lopez. Anfitrione di questi incontri il grande poeta spagnolo della generazione del ’27 Pedro Salinas (Mirna gli ha dedicato un gruppo su Facebook, che è stato luogo di conoscenza prima di quelli materiali) cui è dedicata l’epigrafe che apre il volumetto (“I cieli sono uguali / guardarli ci avvicina”). Le poesie sono tutte inedite, tranne una: la già citata “Luna di novembre”, che lo sorso settembre fu lanciata su piazza Duomo a Milano, assieme ai testi di altri autori cileni e italiani, in uno dei “Bombardeos de poemas” che il collettivo Los Casagrande sta organizzando da 15 anni nelle città che subirono ben altri bombardamenti durante le guerre. In quell’occasione di realizzò il finale, in qualche modo profetico, della poesia: “La notte che taglieranno il cielo / con un aereo per abbracciarsi / dall’altro lato del sipario / alzate la testa ai sogni: / sul mondo pioveranno bombe / di poesia”. Così come sono diventati materia e storia i versi della poesia che dà il titolo al libro, simbolicamente riportati sul risvolto di copertina: “Vento il mio cuore a forma di foglia / fallo volare fino alla casa / di Neruda, fa’ che si posi sul mosaico / del pavimento accanto ai miei piedi”. Un libro che è testimonianza della forza vitale della parola poetica e invito a seguirla con l’anima e anche con il corpo.

Per informazioni o per richiedere copia del libro per recensione:

iQdB edizioni di Stefano Donno  (i Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno)

Sede Legale e Redazione: Via S. Simone 74 - 73107 Sannicola (LE)

Mail - iquadernidelbardoed@libero.it

Redazione - Mauro Marino

Social Media Communications - Anastasia Leo, Ludovica Leo