venerdì 9 giugno 2017

In Italia vince il Macellum … una postilla di Stefano Donno













Nelle ultime ore a morire del tutto ieri nell'aula di Montecitorio c’è stata la carneficina della riforma della legge elettorale, la deriva dell'accordo a quattro, e un sogno che si allontana definitivamente per Luigi Di Maio, che sperava nella poltrona della Presidenza del Consiglio. E dunque le elezioni anticipate sono ormai un'ipotesi sempre più lontana. Intanto i cittadini, svuotati della sovranità popolare, sono costretti a vivere nel limbo di un’attesa snervante su che tipo di futuro il nostro governo darà loro, un governo comunque inabile a fare sul serio.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.